Disturbo ossessivo - compulsivo

Il DOC può prendere molte forme diverse, ma più
comunemente è caratterizzato dalla presenza di pensieri intrusivi ossessionanti – che di solito hanno una natura spiacevole o bizzarra – e/o azioni ripetitive che una persona si sente costretta a compiere ma di cui riconosce l'inutilità o l'eccessività. Le persone affette da DOC cercano di porre un freno a tali pensieri o di resistere all'eseguire determinate azioni, ma non vi riescono. Questo perché la loro esecuzione porta ad una diminuzione del livello di ansia e di paura del soggetto il quale spesso pensa di riuscire in tal modo anche a scongiurare un pericolo.

Avere il DOC non significa che si sta impazzendo. Non si tratta di una malattia mentale, ma di un disturbo d'ansia caratterizzato da una esagerazione di normali pensieri e azioni che si manifestano in quasi tutti. Le aree di interesse più comuni delle ossessioni sono la sporcizia e le malattie, la violenza, altri tipi di mali che capitano alle persone, il sesso e la religione. Siccome i pensieri sono spiacevoli o
spaventevoli, fanno sentire molto a disagio o in ansia la persona affetta da DOC. Più spesso il disagio attivato dalle ossessioni conduce il paziente a fare qualcosa per cercare di sentirsi meglio.
Esistono comunque anche persone che hanno ossessioni senza rituali evidenti.
I rituali che le persone compiono per rassicurarsi possono essere comportamenti evidenti (ad es., lavarsi le mani) o azioni mentali (ad es., ripetere formule, contare).

Download Adobe Flash Player
 
affaticamento cronico | agorafobia | ansia sociale | attacchi di panico | depressione | disfunzioni sessuali | disturbi alimentari | disturbi d'ansia | disturbi di personalità | disturbo bipolare | disturbo ossessivo compulsivo | disturbo post traumatico da stress | ipocondria | disturbi dell'apprendimento | disturbi cognitivi | ritardo mentale | disturbi dell'identità di genere | omofobia e omofobia interiorizzata