Ansia sociale (o Fobia Sociale)

L'ansia sociale è un disturbo comune. che si caratterizza per una paura ed un'ansia marcate e persistenti nell'affrontare molte situazioni sociali o prestazionali, nell'interazione con gli altri o anche semplicemente nell'essere osservati in qualche situazione, tutto ciò fino al punto da interferire in maniera decisa sulla vita giornaliera. A differenza della semplice timidezza, quest'ansia continua a anifestarsi anche al di fuori delle situazioni temute, in quanto il sentimento assume caratteri anticipatori. Le persone affette da questa patologia comprendono che le loro paure sono esagerate e al limite irrazionali, ma nonostante ciò non riescono in alcun modo a controllarle e sperimentano una enorme apprensione nell'affrontare le situazioni sociali temute, e non di rado fanno di tutto per evitarle. La sintomatologia fisica è molto forte: aumento della sudorazione, inceppamento nell'eloquio, vampate di calore, irrequietezza, calo di concentrazione.

Durante le situazioni temute, in queste persone è sempre presente la sensazione che gli altri li stiano giudicando e pertanto, tali soggetti, non di rado temono di essere reputati antipatici, di essere mal visti o odiati, e di fare brutta figura. Le persone con ansia sociale si sentono inferiori, incapaci di fronteggiare persone e situazioni, hanno un'autostima molto bassa. A causa di questo tendono spesso ad isolarsi, giungono così ad adottare quella tattica di evitamento che è tipica di tutte le sindromi fobiche che danno luogo ad attacchi di panico.

Download Adobe Flash Player
 
affaticamento cronico | agorafobia | ansia sociale | attacchi di panico | depressione | disfunzioni sessuali | disturbi alimentari | disturbi d'ansia | disturbi di personalità | disturbo bipolare | disturbo ossessivo compulsivo | disturbo post traumatico da stress | ipocondria | disturbi dell'apprendimento | disturbi cognitivi | ritardo mentale | disturbi dell'identità di genere | omofobia e omofobia interiorizzata